Sudafrica: Augrabies Falls National Park e Kgalagadi Transfrontier Park

PROGRAMMA DI VIAGGIO
Sudafrica: Augrabies Falls National park e Kgalagadi Transfrontier Park
Dal 25 dicembre 2019 al 12 gennaio 2020
Durata: 19 giorni

25 dicembre: partenza per Johannesburg da Roma via Addis Abeba con Ethiopian Airlines
26 dicembre: arrivo a Johannesburg e notte al Garden Court O.R. Tambo
27 dicembre: partenza con volo per Upington, noleggio auto 4×4 e partenza per Augrabies Falls
28 dicembre: Augrabies Falls
29 dicembre: Partenza per Kgalagadi NP, Twee Rivieren
30 dicembre: Kgalagadi NP, Twee Rivieren
31 dicembre: Kgalagadi NP, Mata Mata
01 gennaio: Kgalagadi NP, Mata Mata
02 gennaio: Kgalagadi NP, Nossob
03 gennaio: Kgalagadi NP, Bitterpan
04 gennaio: Kgalagadi NP, Nossob
05 gennaio: Kgalagadi NP, Grootkolk
06 gennaio: Kgalagadi NP, Grootkolk
07 gennaio: Kgalagadi NP, Gharagab
08 gennaio: Kgalagadi NP, Nossob
09 gennaio: Kgalagadi NP, Twee Rivieren
10 gennaio: Partenza con volo da Upington per Johannesburd e notte al Garden Court O.R. Tambo
11 gennaio: Partenza per Roma via Addis Abeba con Ethiopian Airlines
12 gennaio: Arrivo a Roma

Alloggi
Questa volta abbiamo deciso di spingerci nei campi wild, quelli non recintati, alcuni dei quali come Bitterpan o Gharagab necessitano di 4×4 per arrivarci.
E’ stata un’esperienza bellissima. A Bitterpan per tutta la notte, ci ha fatto compagnia il ruggito di due leoni, a Gharagab due fratelli sono venuti più volte ad abbeverarsi alla pozza di fronte alla nostra casetta ed a Grootkolk, durante la cena, si era appena fatto buio, tre leoni sono venuti a passeggiare attorno al campo, a pochissimi metri dalle nostre casette.
Esperienza emozionante.
In questo viaggio, l’unico disagio lo abbiamo un po’ patito a causa dei tanti giorni lontano da tutto, anche se, dall’altro lato della medaglia, è stato anche il bello.
I negozi sono solo a Twee Rivieren, Mata Mata e Nossob, ma purtroppo non sono ben forniti, per cui una volta fatta la spesa grossa ad Upington, ce la siamo dovuta far bastare per i giorni successivi. Ci eravamo organizzati con cibi secchi e cibi pronti, ma devo dire che la voglia di frutta fresca si è fatta sentire dopo qualche giorno.
Per il resto è stato un viaggio bellissimo.

Auto
Abbiamo noleggiato un Toyota Hilux 4×4 double cab o similare con Bidvest ad Upington. All’arrivo, ci hanno invece consegnato una Isuzu D-Max che ha svolto egregiamente il suo compito.
Purtroppo Bidvest non ci è piaciuta molto come compagnia di noleggio, avevamo precedenti di insoddisfazione in Namibia e anche questa volta, nonostante avessimo stipulato l’assicurazione completa casco e furto con abbattimento totale della franchigia, ci hanno fatto storie sul tipo di strada che andavamo a fare. In pratica, secondo loro, non avremmo dovuto percorrere strade a sterro… e certo un 4×4 lo noleggi per fare un giro shopping in centro città 🙂

Commenti
Per chi soffre il caldo, dicembre e gennaio non sono i mesi ideali. Da tenere poi presente che il segnale telefonico ed il wifi c’è solo a Twee Rivieren. Segnale telefonico namibiano a Mata Mata. Per il resto c’è bisogno di un satellitare se si vuole rimanere in contatto.

Augrabies Falls National Park

Kgalagadi Transfrontier Park
 

I campi wild:
Bitterpan

 

Grootkolk

 

Gharagab
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: