Verso l’Oceano Atlantico: Cape Cross e Swakopmund


Verso SwakopmundLasciamo Twyfelfontain e ci dirigiamo verso sud in direzione di Swakopmund. Facciamo una breve sosta a Uis per rifornimento e proseguiamo fino a raggiungere l’oceano. A quel punto svoltiamo a nord per una deviazione a Cape Cross per vedere la più grossa colonia di otarie del capo. Preparatevi con un fazzolettino per coprirvi il naso e anche un prodotto tipo vicks vaporum per contrastare il cattivo odore.

Otarie a Cape CrossLa colonia di otarie è enorme: si parla di circa 100.000 esemplari. Lasciato Cape Cross ci dirigiamo a sud fino a raggiungere Swakopmund e la nostra sistemazione per le successive due notti: La Sirenella. Otarie a Cape CrossLa proprietaria ci accoglie calorosamente e ci consegna le chiavi della camera. Purtroppo anche qui siamo senza riscaldamento e la temperatura esterna è calata paurosamente rispetto a Twifelfontain. E non è tanto una questione di temperatura quanto di umidità. Swakopmund in inverno è una città afflitta da una perenne nebbia che a volte diventa proprio pioggia e che penetra nelle ossa. Assicuratevi che il vostro alloggio abbia una fonte di riscaldamento e potrete gustarvi meglio anche questo posto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...