Un giorno a San Gimignano


San Gimignano Piazza della CisternaSan Gimignano si trova a metà strada tra Firenze e Siena ed è noto in tutto il mondo per le sue caratteristiche torri che ne definiscono lo skyline. Dichiarato patrimonio dell’Umanità dall’Unesco per la sua architettura medievale, il centro storico ha mantenuto fino ad oggi il suo aspetto orignario ed è uno dei comuni in Europa che meglio rappresenta l’organizzazione cittadina ai tempi dei comuni.

San Gimignano Le TorriLe torri in origine erano ben 72 ma oggi purtroppo ne rimangono solo 16 (in realtà 14 non contando il campanile della Collegiata e la Casa-Torre Pesciolini aventi caratteristiche significativamente diverse dalle altre). La Torre del Podestà è la più alta con i suoi di 54 metri e si trova subito a fianco del Duomo. Arrivati in città, lasciamo l’auto in un parcheggio subito fuori dalle mura e iniziamo a perlustrare le vie del centro. In inverno il numero dei turisti è limitato e si riesce a gustare maggiormente la visita del centro storico. Da vedere con calma le due piazze principali: Piazza della Cisterna e Piazza del Duomo, una accanto all’altra. Siamo nel punto più elevato di San Gimignano: dalle due piazze le strade scendono verso il pendio della collina fino a raggiungere le porte della città poste sulle mura medievali.

San Gimignano Torre del PodestaPer gli amanti del vino non dimenticate di assaggiare un bicchiere di vernaccia: la Vernaccia di San Gimignano si produce solo in questa zona, è il primo vino ad avere avuto il riconoscimento DOC ed è famoso in tutto il mondo. Altro prodotto tipico della zona è lo zafferano ed ovviamente tutti gli insaccati tipici della toscana e del senese in particolare. Arrivati all’ora di pranzo abbiamo qualche difficoltà nel trovare un ristorante aperto e con un tavolo libero: essendo fuori stagione in molti sono chiusi per ferie. Troviamo una piccola osteria dove, a dispetto della presentazione che potremmo definire molto casareccia, ci servono degli ottimi piatti tipici e del buon vino. Da non perdere la visita del Museo Civico e relativa salita alla Torre del Podestà (che si fa con lo stesso biglietto) ed anche il panorama che si gode dalla Rocca di Montestaffoli.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...