India, Rajasthan: i palazzi dei Maraja e il deserto del Thar – Arrivo a Delhi


1° Giorno

Agosto non è il mese più adatto per visitare l’India ed il Rajasthan in particolare, ma quasi d’impulso non siamo riusciti a resistere alla tentazione di partire per questo viaggio nella stagione di piogge e caldo soffocante.

Le premesse non erano delle migliori, ma si è rivelato un viaggio indimenticabile. Un viaggio che ci ha lasciato un ricordo molto particolare, con i suoi colori forti e sgargianti, i suoni in ogni ora del giorno e della notte, i suoi odori a volte forti e nauseanti a volte freschi e rilassanti. La nostra prima volta in India, nel Rajasthan, terra di grandi ricchezze, di splendide dimore, di palazzi e fortezze dai leggendari tesori, di forti tradizioni e di storia millenaria. Un viaggio bellissimo: terra di contrasti incredibili, l’India è un paese che offre meraviglie e miserie, sari fluttuanti e colorati e abiti laceri e sporchi, fascino e fastidio, felicità e disperazione.

Un viaggio in India non può lasciare indifferenti: o se ne rimane affascinati o se ne ha un rifiuto profondo. Piena di contraddizioni ed usanze lontane da quelle occidentali, ma con alcuni tratti di modernità impensabili. E quello che è rimasto ancora vivo nella mente sono le espressioni dei visi delle persone. Non sarà facile raccontare in queste pagine ciò che abbiamo visto e provato, ma con l’ausilio delle foto cercherò di spiegarmi meglio.

Il viaggio di due settimane inizia con un volo non proprio rilassante con Lufthansa via Francoforte. Arriviamo a Delhi a notte fonda e come prima notizia di benvenuto ci comunicano che un bagaglio non è arrivato. Dov’è non si sa, ma sicuramente non a Delhi. Forse è rimasto a Francoforte, o forse è ancora a Roma…

L’operatrice allo sportello dei bagagli smarriti non ha molta voglia di fare il suo lavoro, del resto sono le 3 di notte ed ha un sonno che non gli permette di accendere il cervello, come ammette spontaneamente poco dopo. Data la sveglia alla giovane ragazza indiana e compilato il nostro form di reclamo prendiamo un taxi ed arriviamo in albergo.

Ormai sono poche le ore di sonno a disposizione, ma le sfruttiamo tutte. Il giorno successivo ci aspetta la visita della città e sappiamo che sarà impegnativa, sopratutto dato l’opprimente caldo umido della stagione. E c’è sempre l’incubo del bagaglio: arriverà prima di lasciare la città per la tappa successiva ?

Speriamo bene.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...