Lanzarote: Puerto del Carmen e Puerto Calero – 10° giorno


Oggi è l’ultimo giorno che trascorriamo in questa bella isola. Insolita, con i suoi paesaggi mutevoli a poca distanza. Solare, con le sue spiagge dorate. Inospitale, con i suoi vulcani. Ma sono proprio queste caratteristiche che la rendono particolare e attraggono visitatori da ogni parte del mondo. Rispetto alle altre isole dell’arcipelago è forse quella meno turistica, almeno per il mercato italiano, che solitamente cerca mare, spiagge e villaggi. Per chi cerca qualcosa di diverso, Lanzarote è certamente una meta da prendere in considerazione. La relativa distanza, le condizioni meteorologiche pressoché costanti tutto l’anno, l’economicità delle strutture e dei relativi servizi fanno di quest’isola una destinazione molto interessante.

Quest’ultimo giorno lo dedichiamo a visitare la località più turistica della zona: Puerto del Carmen. Resort, bar, ristoranti, discoteche e altri locali notturni fanno di questa città la località più popolare dell’isola. Le spiagge sono affollate di ombrelloni, mentre i più sportivi si cimentano in immersioni e surf. Qui la principale preoccupazione dei turisti è come meglio divertirsi, oppure come meglio rilassarsi. Dopo una passeggiata sul lungomare arriviamo al vecchio porto di El Varadero. Qui l’atmosfera cambia notevolmente e sembra di essere ritornati in un tipico villaggio canario. Puerto del Carmen è carina, non posso dire diversamente, ma non fa per noi. Potremmo trovarci in una qualsiasi località balneare anche italiana e non noteremmo la differenza.

Ci spostiamo di qualche chilometro in direzione sud e ci fermiamo a Puerto Calero, che è l’esatta contrapposizione di Puerto del Carmen. Un tranquillo e piccolo porto turistico, qualche bar, alcuni ristoranti sulla darsena, pochi turisti e contagiati dalla quiete che satura l’aria. Prima di accedere alla zona del porto facciamo una passeggiata lungo un percorso pedonale che si affaccia dall’alto e dove lo sguardo sconfina nell’oceano. Quindi scendiamo fino al piccolo parcheggio sul porto e girovaghiamo per la zona. Decidiamo di fermarci per pranzo in un ristorante dove ci servono dei calamari alla griglia spettacolari (pranzo completo 12,00 euro). Da Puerto Calero parte il Submarine Safaris, un sottomarino di colore giallo che effettua delle immersioni turistiche della durata di un ora ad una profondità di massimo 27 metri circa. Proprio mentre stiamo pranzando un piccolo gruppo di turisti tedeschi sta partendo per l’escursione sottomarina.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...