Thailandia: in viaggio per Bangkok – 1°giorno


Venti anni fa io e mia moglie Valeria visitammo questa città durante il nostro viaggio di nozze. Quest’anno proprio per il nostro anniversario abbiamo deciso di tornarci qualche giorno e abbinare un soggiorno mare. Per Valeria non era la seconda ma bensì la terza: circa dieci anni fa aveva avuto occasione di tornare a visitare Bangkok con tutta calma.

Siamo partiti alle 13.30 con il volo Thai Airways per Bangkok dall’aeroporto di Fiumicino. Arriviamo la mattina presto del giorno successivo all’aeroporto Suvarnabhumi di Bangkok, delle dimensioni di una piccola città. Con un trasferimento in auto di circa 30 minuti arriviamo nel nostro hotel, il Siam City. Ci viene assegnata subito la camera nonostante siano appena le 7 di mattina. Dopo un breve riposo, abbiamo pranzato al Bakery Cafè dell’hotel e via a zonzo per la città.

Bangkok panorama dal Wat ArunBangkok è una città enorme, conta circa 10/13 milioni di abitanti ed il traffico è impressionante. È anche una città multietnica e affascinante. Si devono capire i ritmi che scandiscono la vita in Thailandia per riuscire ad apprezzare questa città piena di contrasti. Il periodo migliore per visitarla è da novembre a febbraio, quando le piogge sono meno intense e non fa eccessivamente caldo. Da evitare, per l’eccessivo caldo, i mesi aprile e maggio e per le eccessive precipitazioni i mesi di settembre e ottobre. Bangkok è attraversata da nord a sud dal fiume Chao Phraya e la sponda orientale è quella dove si trovano la maggior parte dei templi antichi e i palazzi più interessanti da visitare. Viste le dimensioni della città e i nomi delle strade impronunciabili è assolutamente indispensabile reperire una cartina della città con l’indicazione dei principali mezzi pubblici e studiarsela un attimo: altrimenti perdersi è una certezza. Palazzo reale di Bangkok visto dal Wat ArunAltra certezza è il traffico stradale: in qualunque ora del giorno e della notte se vi spostate in auto ci impiegherete sicuramente più di quello che pensavate! Le cose sono migliorate notevolmente negli ultimi dieci anni grazie all’implementazione dello skytrain, una sorta di metropolitana che viaggia in posizione sopraelevata rispetto alla strada. Al momento le linee in funzione sono due e permettono di spostarsi agevolmente nei principali luoghi di interesse, grazie anche all’elevata frequenza delle corse. Altro metodo di spostamento consigliabile sono le imbarcazioni sul fiume, che si spostano lungo la riva in entrambe le direzioni. Comunque in ogni caso non sottovalutate mai i tempi necessari per andare da un luogo all’altro: potreste rimanere molto sorpresi. La moneta locale è il Bath, che al momento oscilla intorno ad un controvalore di 1 Euro = 40 Bath. I costi dei servizi sono generalmente economici e anche utilizzando quelli dedicati al turista, notoriamente almeno dieci volte più cari del normale, difficilmente si raggiunge un costo paragonabile all’equivalente europeo. Come in ogni città di grandi dimensioni la piccola criminalità è ovviamente diffusa ed è pertanto opportuno prestare attenzione ai propri oggetti di valore e denaro, sopratutto nei luoghi affollati come mercati e autobus.

Una risposta a “Thailandia: in viaggio per Bangkok – 1°giorno

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...