Sudafrica – Safari al Madikwe Game Reserve: leopardi e leoni – 10° giorno


Decimo giorno.

Della Garden Route dei giorni scorsi non c’é più traccia: qui siamo in Africa, quella con la A maiuscola, non quella di Cape Town o Plett che assomiglia più ad un Europa… Siamo nel Madikwe Game Reserve, il quarto parco naturale per dimensioni in Sud Africa al confine con il Botswana. All’Impodimo Game Lodge la giornata ruota intorno ai safari: sveglia alle 5.30, tazza di caffè in piedi alle 5.45, partenza con la jeep alle 6.00, quando il sole comincia a farsi vedere. Questo primo giorno siamo nella jeep insieme a 4 francesi oltre al driver Cornel e al tracker Patrick. Il tracker si trova su un predellino posto sul paraurti anteriore della jeep e il suo compito è quello di dare indicazioni al driver su eventuali avvistamenti o tracce lungo il percorso. Il safari inizia subito molto bene e riusciamo a vedere un leopardo con un cucciolo che si trovavano sulla sommità di una collina: come potete vedere dalle foto eravamo abbastanza distanti, ma per noi era la prima volta che riuscivamo a vedere un esemplare di leopardo.

Lasciata la collina ci mettiamo sulle tracce di Chaba, una leonessa che riusciamo a trovare poco dopo che con tutta calma si stava cercando di procurare qualcosa da mangiare. Riusciamo ad avvicinarla fino a pochi metri di distanza e lei per niente infastidita continua la sua ricerca. Intanto si sono fatte le 8.00 e il driver accosta la jeep in una radura e dal bagagliaio tira fuori un arsenale completo per un pic-nic: tavolo, caffe, the, cioccolata e biscotti casalinghi.

Rientriamo al lodge verso le 09.30 e poco dopo viene servito un brunch a bordo piscina:data la quantità e varietà del pasto non posso definirla una colazione (nemmeno all’inglese) ma dato l’orario non posso definirlo un pranzo: diciamo appunto un brunch che soddisfa ampiamente la necessità dei più (ma non di tutti: é indubbio che ci sia chi non rimane contento di questa scelta).

A questo punto del giorno date anche le temperature non ci rimane altro che riposarsi: chi lo fa a bordo della piscina, chi nelle zone comuni del lodge ammirando il panorama ed eventuali animali che passano nelle vicinanze, chi in camera dormendo. Insomma si attende il safari successivo! Alle 16.00 spuntino pomeridiano sempre a bordo piscina (quasi un altro brunch) e quindi alle 16.30 partenza in jeep. Il safari del pomeriggio ci fa incontrare subito un elefante che ci ha dimostrato tutta la sua forza abbattendo davanti ai nostri occhi un albero per poter arrivare a mangiare le foglie fresche che non sarebbe riuscito ad arrivare altrimenti. Quindi il tracker indica delle tracce fresche di leoni e ci mettiamo al loro inseguimento, ma ad un certo punto il tracker perde le tracce, o meglio dice che sono confuse, avanti indietro sinistra destra… non sa dove andare e quindi sia lui che Cornel scendono dalla jeep – muniti di fucile – e cercano di capire da che parte andare. Ed è in quel momento che noto un movimento dietro un cespuglio, no non c’é vento mi dico, ed era un po’ troppo grossa l’ombra che avevo intravisto, ma cos’era? Sudafrica, Madikwe Game ReservePassa non più di due secondi che chiamo Cornel – a voce bassa ma decisa – e gli comunico quello che avevo visto. Lui mi chiede:

– ‘Lions ?
– ‘May be…
ovviamente gli altri partecipanti al safari sono molto scettici sul mio avvistamento –

lo ero anch’io come dargli torto – ma Cornel e Patrick mi danno fiducia, risalgono sulla jeep e ci avviciniamo al cespuglio dove troviamo due splendidi giovani leoni che si riposavano con l’affanno tipico del post pranzo.Rimaniamo in silenzio a guardarli a lungo a non più di 2/3 metri di distanza mentre si rotolavano nella savana e ci guardavano incuriositi ma non interessati.

Il safari pomeridiano prosegue con l’avvistamento di numerose giraffe, gazelle, bufali e tanti altri animali che popolano questo parco naturale.

Al tramonto facciamo una pausa per un aperitivo sulla pista di atterraggio e ci gustiamo il calare del sole che in Africa è sempre emozionante. Risaliamo in jeep e di nuovo a caccia di animali ma questa volta nel buio. La mancanza della luce del sole rende difficile l’avvistamento – almeno per noi, Patrick ci é abituato – e ritroviamo nuovamente i due giovani leoni che si erano spostati a dormire per la notte in altra radura. Arriviamo dopo circa 3 ore di safari all’Impodimo Game Lodge dove ci attende una cena sempre intorno al boma.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...