Sudafrica – Cape Town: centro, Signal Hill, Kirstenbosch e Woodbridge Island – 3° giorno


Terzo giorno.

Rispetto al programma che ci eravamo fatti eravamo in anticipo e quindi nonostante non avessimo programmato di farlo la mattina ci siamo diretti al porto della città, il Waterfront, nei pressi dell’orologio dove si trova l’ufficio per la visita di Robben Island, il luogo più visitato di Cape Town, prigione fino al 1996, oggi patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, dedicata a coloro che come il premio Nobel Nelson Mandela vi hanno trascorso anni della loro vita. Purtroppo però non c’era posto prima di due giorni, e vi abbiamo dovuto rinunciare. Pertanto tenete presente che qualora per voi questa visita fosse di primaria importanza, vi conviene chiedere se è possibile prenotare la visita o prima di arrivare a Cape Town o al massimo appena arrivati in città.

Dopo aver visitato la zona del Waterfront anche di giorno ci siamo diretti in centro città dove abbiamo fatto una visita delle attrazioni principali: Castle of Good Hope, Old City All, la Groote Kerk, i Company’s Gardens, la St George’s Cathedral. Quindi dopo aver fatto rifornimento di viveri ad un supermercato Woolsworths siamo saliti sulla cima della Signal Hill dove un cannone (Noon Gun) spara un colpo ogni giorno (domenica esclusa) alle 12:00 così che i cittadini in passato potevano rimettere l’ora – oggi è rimasta la tradizione.

Il panorama dalla sommità della collina è veramente bello, anche se non si è all’altezza dei mille metri della Table Mountain. Si vede tutta la città che gira intorno alla montagna e che si trova stretta tra essa e il mare.

Nel frattempo la temperatura era salita alle medie estive…

Nel pomeriggio ci siamo diretti verso i Kirstenbosch Botanical Gardens: 36 ettari coltivati oltre a altri 492 ettari di boscaglia fine – fynbos – che sono considerati tra le oasi verdi più belle al mondo. Qui potete trovare circa 9.000 specie vegetali dell’Africa meridionale.

Per chiudere la serata ci siamo diretti nel quartiere di Milnerton, precisamente a Woodbridge Island che per la sua posizione antistante alla Città del Capo consente di vedere il panorama della Table Mountain che al tramonto è molto bello.

La cena sempre al Waterfront, questa volta ci siamo fatti consigliare da Peter del Boutique Manolo che ci ha indirizzato al Baia Seafood Restaurant, ottimo livello con bella vista sul porto, anche se un po’ troppo elegante per i nostri gusti ma comunque sempre un ristorante di ottima qualità.

Tornati in albergo, Peter e Leen per l’ultima notte ci hanno fatto trovare in camera due calici e una bottiglia di spumante sudafricano: inutile dire che è stato mooolto apprezzato – e finito.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...